Pogba-United, chi ci guadagna veramente?

il

In questi giorni l’atmosfera è rovente! Ieri notte il Manchester United ha annunciato il trasferimento più costoso nella storia del calcio. Paul Pogba al Manchester United per 105 (+5 di bonus) milioni! Siamo così sicuri che a perderci sia la Juve? Al contrario io penso che a perderci sia il Manchester United e Pogba stesso.

Innanzitutto oggi la Juventus è a tutti gli effetti un top club europeo e lo testimoniano la continuità di ottimi risultati a livello nazionale e le buone prestazioni in Champions League anche senza vincerla. Perchè abbandonarla? Ad una grande disponibilità economica affianca una gestione societaria impeccabile che al giorno d’oggi è molto difficile incontrare. Marotta e Paratici acquistano sempre giocatori funzionali al gioco di squadra, hanno sempre pronto il giocatore giusto da comprare in seguito ad una cessione importante e, caratteristica fondamentale di un bravo dirigente, lavorano 12 mesi l’anno a visionare i profili giusti sul mercato e non arrivano mai impreparati rischiando di non completare la squadra per l’inizio della stagione. Inoltre, la Vecchia Signora con gli innesti di Higuain, Pjanic, Dani Alves e Benatia può seriamente pensare di vincere la Champions League nel 2017 o nel 2018, anche perché il campionato italiano, che inizierà tra poche settimane, sembra già ipotecato grazie anche ai demeriti delle inseguitrici sul mercato e non solo. Dico questo perché la squadra è importante ed è inferiore forse solo a Real Madrid e Barcellona e colui che sostituirà Pogba sarà sicuramente un ottimo giocatore che rafforzerà ancora di più la Juventus. Si parla di Matic e Witsel in pole position, 2 giocatori molto importanti (ho un debole per il primo) che non farebbero rimpiangere troppo Pogba. Lasciare la Juventus in questo momento è un grande errore per Pogba!

Il Manchester United, invece, con l’acquisto di Pogba dimostra solamente di avere tanti soldi e basta. Stiamo parlando di uno dei club più vincenti del mondo ma è da almeno 3 anni che non riesce più ad incidere né in Europa né in Premier League (non a caso sono proprio 3 anni che Ferguson si è ritirato). Tra scelte in panchina sbagliate con Moyes e Van Gaal e un mercato gestito malamente, investendo enormi somme di denaro per giocatori che valgono la metà, non c’è da stupirsi se i Red Devils non giocheranno la Champions League la prossima stagione. Sono il classico esempio di squadra che ha un potere economico illimitato e che proprio per questo pensa che i risultati di squadra arriveranno automaticamente, senza avere né progetto né gestione societaria adeguata.

L’acquisto di Pogba è una conferma di quello che ho appena detto. Pogba era un giocatore delle giovanili dello United a cui non è stata data fiducia preferendo investire valanghe di euro per giocatori “già pronti” e sopravvalutati. Il risultato è che quei giocatori rischiano ora di essere ceduti a cifre molto inferiori con l’arrivo di Mourinho e il buon Pogba viene riacquistato per una cifra folle. Lo United potrà uscirne rafforzato ma di certo questo ri-acquisto è abbastanza ridicolo e al limite dell’imbarazzante.

CpYCErrWcAIrcyU

 

Altro motivo per cui Pogba fa un errore ad andare a Manchester è che a Torino è stato valorizzato e, soprattutto, la Juventus è un grande gruppo con dei meccanismi di gioco già ben definiti da tempo e perfetti per il numero 6. Lo United è tutto tranne che una squadra di calcio, è un agglomerato di ottimi giocatori e basta. Non hanno né un gioco definito né una chimica di squadra e nemmeno uno spogliatoio unito. Con l’arrivo di Mourinho tutto può cambiare in meglio come in peggio. Lo Special One è un signor allenatore ma è capitato anche a lui di non riuscire a creare l’alchimia giusta tra i giocatori: molto bene con il suo primo Chelsea e con l’Inter ma meno bene con il Real Madrid e seconda avventura al Chelsea. Inoltre non è assolutamente detto che Pogba si adatti bene allo stile di gioco della Premier e dello Special One stesso.

Certo, Pogba allo United percepirà 13 milioni di euro di stipendio più una serie di bonus e diritti di immagine legati agli obiettivi che lo porteranno a portarsi a casa 20 milioni all’anno e, si sa, al giorno d’oggi il “vile denaro” per i giocatori è sempre l’aspetto più importante.

Concludo ribadendo che, se a prima vista l’affare Pogba sembra conveniente un po’ per tutte le parti, in realtà lo è principalmente per la Juventus che riesce a vendere Pogba al massimo prezzo possibile (difficilmente Pogba varrà mai più di 105 milioni e sono pochi i calciatori in circolazione per cui una società è disposta a pagare queste cifre) con la possibilità di reinvestirne una parte per un ottimo centrocampista e senza un grosso danno al bilancio (ricordo che Higuain è stato pagato 90 milioni a rate in 2 anni, cioè 45 milioni oggi e altri 45 la prossima estate). Viceversa lo United si rafforza ma strapagando e inserendo in un contesto totalmente nuovo un ottimo giocatore che, però, ha ancora tantissimo da dimostrare come si è visto durante gli Europei appena conclusi.

| di Simone Giacoma |

SATIRO SAGGIO LOGO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...